Homepage > Territorio

Necst - Lab4Energy

E’ giunto al termine il progetto NECST (A New Energy Culture: sostainability and territories), nato da un’idea di Eni e risultato vincitore del bando Erasmus Plus, che ha visto il coinvolgimento di 120 studenti degli istituti secondari di Italia, Croazia, Norvegia e Paesi Bassi. Dopo tre anni di dialogo interculturale e scambio a distanza, è il momento di tracciare il bilancio conclusivo di un’esperienza unica nel suo genere. Necst è un progetto di partenariato strategico finanziato dalla Commissione Europea, sviluppato attraverso  una piattaforma cross-mediale denominata "Connecting Energy" (www.necst.eu), grazie alla quale gli studenti hanno conosciuto, approfondito e analizzato i quattro territori di appartenenza dal punto di vista energetico, studiandone le caratteristiche, le similitudini e le differenze sul piano socio-economico e ambientale.

La forza innovativa del progetto NECST è quella di aver proposto un’esperienza educativa basata sulla collaborazione tra studenti provenienti da ambienti geografici e sociali diversi, attraverso il sostegno di importanti enti, istituti di ricerca e istituzioni. Determinante è stata la dimensione internazionale e tecnologica, che ha contribuito a sviluppare competenze linguistiche e digitali di indiscussa utilità per l’inserimento nel mondo del lavoro.

In due occasioni gli studenti coinvolti nel progetto hanno avuto anche modo di conoscersi nella vita reale e scambiarsi opinioni ed esperienza. Il primo meeting si è svolto a Marsico Nuovo a marzo 2016, il secondo a Zagabria nell’aprile scorso.

Inoltre, in occasione dei festeggiamenti di Indire (Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa) per i trent’anni del Programma Erasmus a Firenze, NECST è stato raccontato dagli stessi protagonisti del progetto che all’interno del format "Behind the scene: our #necstperience", hanno spiegato, attraverso sketch e aneddoti, cosa significa aver vissuto un’esperienza Erasmus.

I risultati del progetto Necst sono stati presentati anche nei due eventi divulgativi che sono stati organizzati dai partner stranieri del progetto: l’Archivio del gas norvegese e la Facoltà di scienze minerarie, geologia e ingegneria del petrolio dell’Università di Zagabria. Il primo evento si è tenuto a Stavanger (Norvegia) il 24 aprile 2017 presso il Museo del Petrolio norvegese. Il secondo si è tenuto a Dubrovnik (Croazia) il 5 giugno 2017 presso l’Inter-University Centre dell’Università di Zagabria nell’ambito della Summer School di ingegneria del petrolio (PESS) organizzata dalla Facoltà. Quest’ultimo evento ha visto la partecipazione della Fondazione Eni Enrico Mattei, che ha presentato le attività del progetto, in particolare la Piattaforma cross-mediale e i contenuti digitali prodotti, tra cui le oltre 60  lezioni digitali su temi energetici tenute da esperti del settore, e la metodologia didattica applicata.

I numeri