Homepage > Territorio

coLABoRA: un icubatore di idee e progetti innovativi

Da qualche anno la Fondazione Eni Enrico Mattei ha avviato con successo un “esperimento” di condivisione di sapere, conoscenze e relazioni che prende il nome di coLABoRA. Lo ha fatto a Ravenna, all’interno di un Accordo Quadro tra Eni e Comune di Ravenna. Il progetto coLABoRA nasce da un’idea dell’Assessorato allo Sviluppo Economico del Comune di Ravenna e di Fondazione Eni Enrico Mattei per facilitare la condivisione di competenze e saperi innovativi capaci di valorizzare il patrimonio culturale, relazionale e imprenditoriale del territorio ravennate. Nell’incubatore, le idee più promettenti hanno la possibilità di trasformarsi in imprese reali grazie ad un supporto continuo in ogni fase del progetto, dall’ideazione fino alla sua realizzazione.

Attualmente le prime quattro proposte imprenditoriale, selezionate tramite un bando pubblico e un periodo di formazione organizzato da Feem, hanno terminato la prima fase di incubazione e sono pronte a spiccare il volo anche al di fuori del “nido” per dare spazio ad altre quattro nuove idee pronte a diventare impresa. Durante l’anno di incubazione, i giovani imprenditori hanno l’opportunità di crescere avvalendosi di servizi di consulenza e formazione offerti, e di mettersi alla prova sul mercato come vere e proprie realtà indipendenti e produttive. Inoltre coLABoRA, forte di un concetto di lavoro incentrato su condivisione e moltiplicazione delle opportunità, ha deciso di dedicare una parte dei rinnovati Ex Magazzini della Darsena anche a spazi di coworking.

Un’esperienza che guarda alla Basilicata come probabile nuova terra d’approdo, con l’obiettivo di accogliere e far crescere giovani professionisti e startup creative e innovative in ambiti legati alle vocazioni del territorio.


Questa pagina è stata aggiornata il 13/04/17