Homepage > Sicurezza

Safety first

L’attività estrattiva si conferma fra le attività più sicure in assoluto del Paese.

Dati Inail e Istat confermano che l’industria nazionale degli idrocarburi è all’avanguardia nella sicurezza sul lavoro. La complessità operativa di tale occupazione impone l’impiego di tecnologie che garantiscono alta sicurezza in tutte le fasi. L’industria petrolifera internazionale è tradizionalmente all’avanguardia nella ricerca di nuove tecnologie, i cui effetti si estendono a tutti gli ambiti delle attività, con importanti benefici sulla sicurezza. La riduzione del numero di infortuni registrata negli ultimi anni attesta quanto fermamente il management e le persone di Eni credono nella sicurezza: negli ultimi 10 anni Eni ha conseguito importanti risultati, migliorando la propria performance con un trend di progressivo calo sia per quanto riguarda l’indice di frequenza degli infortuni (LTIF - Lost Time Injury Frequency rate), che per l’indice di gravità degli stessi.
Eni si è attestata nel 2014 Top Performer sotto il profilo della sicurezza rispetto ai principali competitor internazionali. Continua, infatti, il positivo trend di riduzione del Total Recordable Injury Rate1 (TRIR), risultato già nel 2013 il migliore rispetto a quello delle storiche best in class Shell e Chevron.

 

  • TRIR 2009-2014 Eni WorldwideTRIR 2009-2014 Eni Worldwide
  • Infortuni per settoreInfortuni per settore
  • TRIR 2011 2014 CompagnieTRIR 2011 2014 Compagnie

TRIR 2009 2014 WORLWIDE


Tasso di infortuni indennizzati


TRIR - Total Recordable Injury Rate


Questa pagina è stata aggiornata il 12/04/16