Homepage > News

09 Settembre 2016Safety Day: il Distretto Meridionale di Eni conferma l’impegno in tema di sicurezza e ambiente

Viggiano, 9 settembre 2016 – Si è svolta oggi presso il Distretto Meridionale (Dime) a Viggiano, per il terzo anno consecutivo, il Safety Day, una giornata interamente dedicata alla sicurezza, con la partecipazione dei dipendenti Eni e dei lavoratori dell’indotto.
La salute, la sicurezza e il rispetto per l'ambiente sono parte del modello operativo di Eni, che investe il 40% del piano Italia 2016-2019 proprio in sicurezza e ambiente con un impegno significativo per il coinvolgimento della forza lavoro complessiva di Eni (dipendenti più contrattisti) che conta circa 100.000 persone per oltre 270 milioni di ore lavorate all’anno e che ha visto l’erogazione di oltre 300 mila ore di formazione specifica HSE l'anno.

L’impegno di Eni a livello globale trova riscontro anche nell’andamento positivo degli indicatori infortunistici del Dime: nel 2015 il TRIR per l’intera forza lavoro (dipendenti e contrattisti) è pari allo 0,165 attestandosi come uno dei dati migliori tra le compagnie Oil&Gas. Il TRIR 2015 del DIME confrontato a quello di Statoil, è di 15 volte inferiore. A tal proposito, si ricorda che Statoil è una compagnia statale al 67% e da sempre la sicurezza dei dipendenti si configura tra gli obiettivi fondamentali, in particolare nel proprio Paese, la Norvegia, che dal 2000 figura al primo posto dell’indice di sviluppo umano (Human Development Index - HDI) dell’ONU.

Gli ottimi risultati traguardati dal Dime sono frutto dell’impegno per la crescita della cultura della sicurezza, testimoniato dall’erogazione nel 2015 di circa 2.500 ore di formazione al personale del Distretto Meridionale, mentre nel corso del primo semestre 2016 risulta essere state già erogate oltre 2.000 ore. Nel corso degli ultimi due anni sono state effettuate circa 200 riunioni di sensibilizzazione al mese in tutti i siti del distretto meridionale (2.458 nel corso del 2015 e 1.289 nel primo semestre 2016) coinvolgendo 2.741 dipendenti e 13.468 contrattisti nel 2015.

La sicurezza delle persone e delle attività operative rappresenta un obiettivo strategico per Eni, in linea con questo impegno, sono già stati resi operativi presso il Centro Olio Val d’Agri 15 esperti Eni di sicurezza, formati presso il Safety Competence Center di Eni. Si tratta di un gruppo interno di figure professionali formate con corsi di alta specializzazione della durata di circa 300 ore in aula e in campo, che operano nel coordinamento e la supervisione della sicurezza dei lavori nei siti industriali Eni in Italia e nel mondo. Il gruppo assiste e supporta anche con controlli e verifiche in campo l’esecuzione in sicurezza dei lavori.

Gli uomini Eni amano la vita e l’ambiente e proprio supportare il rispetto per l’ambiente dal 2017 è istituito per il 2016 l’Environmental Award, che si affianca ai premi per la sicurezza, con cui saranno premiate le realtà operative che nel 2016 avranno conseguito i più significativi miglioramenti in campo ambientale rispetto alle già ottime performance 2015.

 


Questa pagina è stata aggiornata il 09/09/16